ACCADEMIA DI TRUCCO ROMUALDO PETTI

ACCADEMIA DI TRUCCO ROMUALDO PETTI

Nasce un nuovo percorso formativo nella Scuola Ceas per gli appassionati dell’arte del trucco e del make up artist,figura professionale   “per la cura del trucco del viso e del corpo”.

L’eccellenza formativa e’ data dalla presenza del direttore artistico Romualdo Petti con il quale esiste da oltre 20 anni una colloborazione didattica nell’ambito del triennio della scuola di estetica attraverso l’elaborazione di ” giornate tecniche di approfondimento” sui programmi del trucco seguiti dalle nostre insegnanti .

Romualdo Petti consegue la sua formazione di truccatore attraverso un lungo percorso di studi dedicato alle arti visive;laureato al DAMS( discipline delle arti della musica e dello spettacolo) all’Universita’ degli studi di Bologna,approda al trucco ,attraverso gli studi del maestro e amico Stefano Anselmo.

Dedicandosi alla formazione professionale ,inizia a collaborare con numerose scuole di Estetica presenti sul territorio italiano ed estero.

La sua presenza e’ costante in diversi congressi e fiere del settore estetico,collabora alla pubblicazione di articoli sulle piu’ importanti riviste dedicate al trucco come “Le Nouvelles Estetique , Esthetitaly” trucco e bellezza.

L’Accademia prevede 11 incontri della durata di 3 giorni ciascuno una volta al mese suddivisi nei seguenti corsi:

-Trucco su misura (1 -2 livello)

-Trucco sposa

-Trucco anti-age

-Trucco epoque (1 -2 livello)

-Trucco fotografico

-Programma face e body painting

-Trucco con aerografo

-Corso sfx make up di base effetti speciali

TRUCCO SU MISURA

il corso permette di svilupparee al meglio la professione del truccatore attraverso una corretta analisi delle forme del volto e della morfologia delle tipologie di visi occhi nasi e labbri per meglio valorizzare la bellezza individuale.

Il corso diviso in due livelli di formazione didattica prevede la frequenza di 6 giornate.

I° LIVELLO

Prodotti cosmetici
Conoscenza delle diverse tipologie di prodotti impiegati nella
realizzazione della base:
correttori, fondotinta fluidi, fondotinta compatti, fondotinta cremosi,
fondotinta in polvere, ciprie, terre e fard.
Attrezzatura
Conoscenza degli arnesi di lavoro e nozioni sul loro utilizzo.
Teoria dei colori
Valutazione e riconoscimento dei diversi colori della pelle.
Dominanti cromatiche e discromie.
L’incarnato roseo e quello olivastro.
Tonalità chiare e scure di pelle.
Occhiaie, iperemie, cloasmi e melasmi, efelidi: cenni di trucco camouflage.
Armonizzazione dei colori del trucco con i colori di pelle-occhi-
capelli.
Fard, ombretto, rossetto.
Il trucco beauty, da giorno, da sera.
Tecniche di fissaggio
Prodotti e nozioni indispensabili per una perfetta conservazione del
trucco.
Lo studio del volto
(come leggere un viso per decidere e progettare il trucco)
Analisi del viso ovale con lineamenti regolari e considerazione delle
tipologie più diffuse di visi.
Visi larghi: quadrato, rotondo, triangolare (con vertice in alto).
Visi lunghi: triangolare (con vertice in basso), ovale stretto,
rettangolare.
Analisi delle tipologie diverse di nasi e possibili soluzioni col trucco.
Il chiaroscuro
L’illusione ottica mediante luci e ombre.
Il trucco per allungare e il trucco per accorciare.
II° LIVELLO
Le sopracciglia
Studio dell’arco sopraccigliare e delle regole basilari da rispettare.
Analisi degli errori più frequenti e relative correzioni.
Risoluzione di problematiche relative agli occhi, al naso e alla forma
del volto mediante la correzione delle sopracciglia.
Armonizzazione della forma delle sopracciglia in base ai volumi del
viso.
Correzioni con epilazione, depilazione e colore.
Il trucco degli occhi
Studio delle forme e dei volumi regolari dell’occhio.
Bordatura a matita o con eye-liner.
Ombreggiatura classica realizzata con matita,
Ombreggiatura classica realizzata con matita, correttori e finitura a
ombretto.
Studio delle diverse forme e correzione mediante il trucco di:
occhi ravvicinati, distanti, incavati, sporgenti, con palpebre
“pesanti”.
La scelta degli ombretti in base al colore degli occhi:
armonizzazione e contrasto.
Piegaciglia, mascara e ciglia finte.
Il trucco delle labbra
Studio della forma delle labbra con attenzione particolare alla
mimica.
Bordatura e ombreggiatura mediante la matita.
Rossetti, gloss e cosmetici utili per il trucco delle labbra.
Armonizzazione del disegno delle labbra con le diverse tipologie di
visi.
Correzione delle tipologie più frequenti: labbra sottili, troppo
marcate, spigolose, con angoli discendenti.
Lumeggiature utili per ottenere un migliore risultato in alcune
correzioni.
Scelta del colore in base ai colori di pelle, occhi, capelli e dentatura.
TRUCCO SPOSA
Questo corso dedica particolare attenzione agli aspetti cruciali del trucco per la sposa quali la perfetta tenuta del make up,la buona resa fotografica e lo studio dello stile in relazione all’abito e all’acconciatura in sintonia con la personalita’ del soggetto e la sua riconoscibilita’.
Argomenti:
La preparazione del viso
Importanza delle cure estetiche preventive e scelta dei prodotti più
idonei al tipo di pelle.
Cosmetici utili per preparare la pelle al trucco.
La tenuta del trucco
Scelta del tipo di fondotinta più adatto alla pelle e tecniche di
applicazione e fissaggio per un effetto stabile e duraturo.
Cosmetici idrosolubili e cosmetici waterproof.
Analisi dei fattori climatici e ambientali sfavorevoli alla tenuta.
Ritocchi importanti nel corso della giornata.
La luce
Differenze tra le luci naturali (mattino, pomeriggio, sera) e le luci
artificiali (ambientali e fotografiche).
Resa del trucco sotto luci diverse.
La prova trucco
Consigli importanti su come effettuare una o più prove di trucco in
modo da evitare sorprese all’ultimo momento ed arrivare preparati
al lavoro da svolgere nel rispetto dei tempi prestabiliti.
La scheda trucco:
Un promemoria del trucco per non dimenticare nulla di quanto
realizzato durante la prova.
Lo stile
Analisi degli elementi che vanno dalla personalità del soggetto alle
scelte di abito e acconciatura.
L’importanza della riconoscibilità del soggetto per non stravolgere
l’immagine nel giorno del matrimonio: il soggetto che non si trucca
mai e quello che si trucca molto.
Considerazioni su alcuni modelli di abito e consigli importanti su
come armonizzare al meglio le scelte di trucco e pettinatura.
Elementi di fotografia
Consigli per attenuare gli effetti deleteri del flash.
La giusta intensità dei toni perché il trucco non scompaia nelle foto.
Errori da evitare per un risultato fotografico ottimale.
Esercitazione
A turno, i partecipanti si eserciteranno in prove di trucco.
TRUCCO ANTI-AGE
Permette di analizzare valorizzando al meglio gli elementi cruciali dei visi maturi e di individuare le scelte piu’ idonee di trattamento per valorizzarne la bellezza ed evitare il facile appesantimento del viso conseguente ad un cattivo modo di operare.
Argomenti:
La struttura del viso
Differenze sostanziali tra il viso largo, con tessuti spessi e il viso
lungo, con tessuti sottili.
Analisi dei punti cruciali del viso: rughe, macchie senili e
problematiche diffuse della pelle senescente.
Preparazione del viso.
Scelta dei prodotti più idonei.
Preparazione della base.
Il trucco degli occhi
Analisi e correzioni delle problematiche più ricorrenti: gli occhi molto
incavati e gli occhi con palpebre “gonfie” e pesanti.
Bordatura e ombreggiatura con la matita.
Tinte e tonalità da evitare per non appesantire.
Ciglia finte a scopo correttivo.
Le sopracciglia
Considerazioni degli errori più frequenti e delle condizioni generali
legate all’età.
Correzioni della forma mediante l’epilazione e correzioni con il
disegno a matita.
Il trucco delle labbra
L’importanza delle labbra ben truccate per rivitalizzare l’aspetto.
Analisi delle problematiche: rughe labiali, angoli discendenti,
asimmetrie e perdita della linea di contorno.
Correzioni del disegno delle labbra.
La scelta del colore.
L’importanza del fissaggio.
Esercitazione dei partecipanti
(Da tener presente che
è di fondamentale importanza che l’esercitazione avvenga
su soggetti maturi.
TRUCCO EPOQUE 
Il corso dedica un approfondita analisi alle mode del 900 che tutt’ora sono reinventate e reinterpretate in chiavi differenti nelle proposte degli stilisti .
Questa conoscenza costituisce una base imprenscindibile per qualsiasi fashion designe.
Il corso diviso in due livelli di formazione didattica prevede la frequenza di 6 giornate.
Argomenti:
PARTE PRIMA
Il trucco acqua e sapone tardo-ottocentesco e la rivoluzione della
“femme fatale” dei primi del Novecento.
Lo stile orientale e il gusto dell’esotico negli anni ’10.
Il cinema muto e l’invenzione dello “smockey” per il trucco degli
occhi. Nascita della “vamp”: Theda Bara.
Lo stile “charleston”: capelli alla maschietta, occhi con sfumature
“centrifughe” e labbra a cuore nei ruggenti anni ’20.
Coco Chanel e la rivoluzione della bellezza femminile.
Lo stile “Jean Harlow” e le bionde platino degli anni ’30. La divina
Greta Garbo e il glamour di Marlene Dietrich.
La fresca sensualità delle pin-up negli anni ’40. Icone del momento:
Rita Hayworth, Veronica Lake, Joan Crawford.
La rinascita del dopoguerra e l’eleganza intramontabile degli anni
’50. L’eye-liner “a lancia” e le labbra rosso vivo. Audrey Hepburn,
Grace Kelly, Liz Taylor.
PARTE SECONDA
Gli anni ’60 e la rivoluzione culturale e stilistica dei movimenti
hippyes. Gli occhi protagonisti dei trucchi più colorati e spettacolari.
L’ombreggiatura “a banana”. Twiggy e lo stile pop inglese. L’eye
liner “a virgola” di Marilyn Monroe.
Ripresa degli stili ispirati agli anni ’20 nel trucco stile “Biba” o quello
di Mina negli anni Settanta. Il movimento punk inglese alla fine del
decennio. Vivienne Westwood.
Sopracciglia selvagge, sfumature tagliate verso l’alto sugli occhi e
labbra rosse negli anni ’80. Lo stile “Madonna”. Il fenomeno delle
top model. Il look americano delle soap-opera. I colori “fluo”.
Dal “nude look” al contouring e allo “strobing”: analisi delle
tendenze nella bellezza a cavallo del nuovo millennio. Nuove
frontiere cosmetiche, tecnologie ed evoluzioni del concetto
contemporaneo di trucco.
TRUCCO FOTOGRAFICO
Questo corso,analizza la fotografia professionale a partire proprio dall’attrezzatura mettendo in rilievo nozioni e consigli per meglio utilizzare il proprio smartphone.L’immagine di un buon trucco passa attraverso lo studio e la conoscenza di quanto necesario per soddisfare al massimo il connubio tra il trucco e la fotografia.
Argomenti:
Nozioni elementari di fotografia
Elementi costitutivi della macchina fotografica reflex –
pellicola/digitale.
La luce
Temperature cromatiche della luce-giorno e delle lampade artificiali.
La scala Kelvin.
Le dominanti cromatiche e la loro influenza sul trucco.
Le variazioni del colore del trucco in base al tipo di luce.
Differenze tra la luce calda e la luce fredda, luce “dura” e luce
“morbida”, luce continua e la luce flash.
Pannelli riflettenti e diffusori per il miglioramento dei lineamenti del
viso.
La sovraesposizione e la sottoesposizione.
Il “piazzato” luci e la costruzione del chiaro-scuro nel ritratto
fotografico.
Correlazione tra le luci e le ombre del trucco e quelle della
fotografia.
La foto in bianco e nero e la foto a colori.
Il ritratto fotografico
Vantaggi e svantaggi dell’immagine fissa.
Tecniche di ripresa e piazzato luci per migliorare le diverse
morfologie di visi.
Il photoshooting
L’art director, lo stylist, il fotografo e il truccatore: la sintonia tra le
figure professionali per il raggiungimento dell’obiettivo.
Il fotoritocco
Nozioni basilari di ritocco digitale mediante il programma
Photoshop.
Esercitazione con un fotografo professionista
Viene costruito uno studio di posa e i partecipanti, dopo
aver realizzato i trucchi, assisteranno alle fasi della ripresa
e verificheranno il risultato finale mediante riproduzione su
computer. Nella stessa sede, si mostreranno anche
interventi di fotoritocco digitale.
PROGRAMMA STAGE FACE & BODY PAINTING
Brevi cenni sulla cultura e la storia del body painting e del face painting.
Fonti di ispirazione utili per la scelta e la progettazione di temi.
Introduzione sui materiali adatti alla pittura su corpo e loro utilizzo.
Acquacolor, colori grassi, ciprie liquide, colori liquidi per aerografo.
Pennelli e spugne utili per la realizzazione di trucchi artistici.
Esercizi di base per realizzare linee, sfumature, e semplici decorazioni sul viso.
Realizzazione di alcune tipologie di trucchi più richieste:
Animali, motivi floreali, maschere, personaggi fantastici
(horror, demoniaci, fiabeschi).
Applicazione del colore con spugna, pennello, aerografo.
Campiture piatte e campiture sfumate.
Tecnica “one stroke”.
Mascherature e stencils.
Progettazione: studio e realizzazione del bozzetto su carta.
Accessori: paillettes, strass, ciglia finte, piume.
Materiali utili alla realizzazione di accessori e protesi.
Materiale personale degli allievi: pennelli sintetici di diverse
dimensioni, spugne, ciotola per l’acqua, veline e fazzoletti
umidificati.
TRUCCO CON AEROGRAFO
L’aerografia è una tecnica sempre più diffusa che  permette diverse tipologie di applicazioni. È amata soprattutto nel mondo cinematografico grazie alla sua trasparenza, alla sua naturalezza e alla precisione nella  realizzazione sia di trucchi estetici che di effetti  speciali; è un valido supporto anche nell’ambito del  body painting e del trucco artistico. Negli Stati Uniti e in
Gran Bretagna già da diversi anni fa parte dei  programmi delle scuole di trucco accreditate dallo
Stato. L’aerografo è uno strumento irrinunciabile per  ogni make-up artist che voglia rimanere al passo con le  esigenze dell’alta definizione (HD) e richiede un  percorso formativo per comprenderne le molteplici possibilità.
PROGRAMMA DEL CORSO
Cenni storici
Caratteristiche tecniche dello strumento e principi di
funzionamento: smontaggio e manutenzione, pulizia, igiene e
sicurezza, risoluzione di eventuali problemi tecnici.
Impostazione della mano: tecnica di base.
L’utilizzo delle mascherature.
Esercizi di taglio per la realizzazione di stencil e sagome con
cutter e cartoncino o acetato.
Esercizi di disegno su cartoncino nero.
Applicazione del fondotinta.
Luci, ombre e contouring.
Applicazione di fard e ombretti.
Completamento del make-up con le tecniche e i prodotti

convenzionali.

Il trucco sposa in foto e riprese HD.
Esercitazione pratica tra i partecipanti con assistenza
individuale durante gli esercizi.
CORSO SFX Special Effects Make UP di BASE                              
PROGRAMMA
Step 1
Introduzione al corso
Materiali , spiegazione e test di prova
Progettazione Make UP: la scheda trucco, storyboard, lettura della
sceneggiatura/copione teatrale, moodboard.
Tecniche BUILD UP: lividi, lacerazioni, ferite varie con tecniche in
lattice, cotone, carta, spago di corda.
Tecnica Build UP: gelatina alimentare per simulare ustioni e
deformazioni cutanee.
Step 2
Tecnica BUILD UP (Lattice – carta) – Effetto Testa Mozzata.
Invecchiamento in lattice con tiraggio della pelle/Old Age Latex
Stipple Make Up.
Step 3
Trucco Zombie – Halloween Style (Tecnica BUILD UP).
Sangue artificiale, fai da te (Liquido & Fix).
Uso del collodio per cicatrici e Infezioni con croste – Tecnica con
lattice e cereali.
Alla fine del corso sarà consegnata ad ogni allievo/a una
dispensa sull’intero corso su supporto DVD.